FESTA DI QUARTIERE 2019

Tutto pronto per la tradizionale “Festa di Quartiere” organizzata dal Comitato “San Quirico” di Perugia. L’edizione 2019 è un mix di ricorrenze e novità. Quest’anno, infatti, si celebra un anniversario molto importante per tutti i soci: il trentesimo dalla fondazione del Comitato, nato per promuovere l’aggregazione, il confronto e la collaborazione tra i residenti abitualmente dimoranti nel suddetto quartiere.

Due le giornate per ritrovarsi insieme a nuovi e vecchi residenti, in un calendario fitto di iniziative, giochi e festeggiamenti.

La prima giornata, il prossimo sabato 15 giugno, è rivolta alla sensibilizzazione verso i temi legati all’ambiente, alla salvaguardia del terriotorio e al rispetto delle aree verdi. Grandi e piccini si ritroveranno insieme per il “Pomeriggio ecologico”, iniziativa storica, da sempre presente nel cartellone delle iniziative del Comitato che ha, tra le principali vocazioni, proprio la promozione e la sensibilizzazione verso le problematiche  di carattere ecologico ed ambientale. Non a caso, è la più conosciuta delle attività che si svolgono durante l’anno, nonchè uno dei principi cardini del progetto “Futuro nel Verde”, con il quale il comune ha affidato in gestione l’attiguo parco “San Quirico”.

In questa occasione,  gli abitanti del quartiere, giovani e anziani, uomini e donne, si ritrovano insieme e procedono alla ripulitura generale delle vie, delle aree verdi e del parco comunale. “Quest’anno però – spiegano gli organizzatori – il pomeriggio ecologico, assume una valenza ancora più importante. Non solo perchè la tutela e il rispetto dell’ambiente, sono principi ormai irrinunciabili e prioritari (come dimostrato dal rinnovato vigore dei movimenti attivisti, mai come in questo momento storico, così incisivi nelle scelte della politica mondiale) ma anche perchè come Comitato, abbiamo da subito scelto di sostenere e promuovere il progetto di candidatura di Perugia Capitale Verde d’Europa per il 2022. Per noi si tratta di una scelta che contestualizza la nostra storica attività sociale di tutela ambientale del quartiere, in una progettualità più organica di respiro più ampio, in sinergia con l’Amministrazione e le altre associaizoni del territorio. La rinnovata collaborazione con Gesenu, infine, ci darà modo di rivolgerci alle fasce più giovani dei residenti del quartiere, in maniera più efficace e divertente, grazie ai giochi di didattica ambientale che saranno oganizzati presso il parco, prima della raccolta.”

La seconda giornata di festa, programmata per la domenica del 16 giugno, è anch’essa altrettanto simbolica. Il giorno di chiusura della festa coincide, non a caso, con la venerazione di San Quirico, il martire da cui prende il nome il Comitato di quartiere. La programmazione della serata conclusiva, è stata affidata, per la prima volta, ai giovani residenti. Nelle scorse settimane, infatti, bambini e ragazzi hanno interamente scritto, realizzato e provato una piccola rappresentazione scenica, che sarà rappresentata proprio nel parco comunale “San Quirico”. “Quest’anno – spiegano i rappresentanti del Consiglio Direttivo – abbiamo deciso di coinvolgere maggiormente i giovani, avvicinandoli a partecipare alla vita del Comitato. Si tratta di un percorso inclusivo già dichiarato nel programma del biennio 2019-2020 e che sta trovando attuazione in tutte le inziative sociali che stiamo promuovendo. Abbiamo deciso di offrire ai giovani e giovanissimi del quartiere, l’opportunità di esprimere il loro modo di essere attraverso iniziative culturali, costruttive e di crescita, lasciando loro la libertà di elaborare proposte e realizzare i progetti a cui tengono di più. E’ stata una grande scommessa che, però, possiamo dire già vinta, non solo perchè negli ultimi mesi i ragazzi hanno saputo dimostrare di sapersi organizzare con impegno e costanza, ma anche perchè, abbiamo avuto la riprova, a distanza di 30 anni, che i valori e i principi che hanno guidato la nascita del Comitato, sono ancora oggi validi.